• Dom. Apr 14th, 2024

Buone Notizie Bologna: storie di inclusione sociale e lavorativa

Feb 24, 2023
Buone Notizie Bologna

Protagonista dell’episodio 2 della terza stagione di AD Maiora – Storie di Resilienza, il format di AD Communications, è Buone Notizie Bologna: un progetto di inclusione sociale che attraverso il giornalismo dà lavoro a persone con disabilità. Oltre ogni barriera, Buone Notizie Bologna promuove il lavoro come strumento di autonomia e realizzazione di soggetti fragili.

Il magazine online, edito dalla Cooperativa Sociale Virtual Coop, diffonde notizie positive e storie di successo provenienti dalla città di Bologna e dalle sue vicinanze. L’obiettivo del sito è quello di fornire ai lettori un’alternativa alle notizie negative e alle tragiche storie che spesso caratterizzano la cronaca.

La mission di Buone Notizie Bologna è quella di promuovere l’inclusione sociale e lavorativa delle persone con disabilità attraverso il lavoro di squadra, la formazione professionale e l’uso di tecnologie avanzate. La redazione offre ai suoi membri la possibilità di acquisire nuove competenze professionali e di sviluppare le loro capacità, migliorando la loro autonomia e indipendenza.

Buone Notizie Bologna vuole portare con la sua positività e propositività la forza di resistere agli urti della vita” – queste le parole della caporedattrice di Buone Notizie Bologna, Giuseppina Carella, ad apertura del secondo episodio di AD Maiora, condotto dalla giornalista Deborah Annolino. 


Scopri di più sulla storia di Buone Notizie Bologna


ADMAIORA è il Format di AD Communications, nato da un’idea di Deborah Annolino giornalista e ideatrice dello Studio di Comunicazione AD Communications. Il simbolo scelto è il loto, fiore che rappresenta la resilienza per eccellenza. Conduttori della rubrica sono Deborah Annolino e Stefano Foglia. AD Maiora nasce al tempo della pandemia Covid19 come “racconto” di storie di vita e di impresa, dove il coraggio e la determinazione aiutano a resistere alle intemperie, a superare gli ostacoli e al tempo stesso ad essere di aiuto per i più svantaggiati. “AD Maiora – spiega l’ideatrice– nasce come risposta di adattamento negli anni della pandemia, dove ripensare modelli di comunicazione, organizzativi e di gestione è l’unica alternativa possibile per andare avanti, con uno sguardo possibilista e costruttivo” .Ottimismo, coraggio e fiducia sono valori chiave in AD MAIORA.


Redazione News48
Condividi il giornalismo costruttivo